Doc 2009/05. Un esempio di “pace” a Tesero nel 1595

Un interessantissimo documento del 1595: in seguito all’omicidio di Maddalena Monsorno da parte di Bartolomeo Jellici la moglie e i fratelli di quest’ultimo chiedono la pace tra le famiglie e il vedovo di Maddalena la concede a determinate condizioni. Notare che oltre alle condizioni penali (risarcimento in denaro) viene esplicitamente espresso che le parti hanno fatto e fanno pace perpetua con una stretta di mano e che i parenti della vittima devono perdonare Bartolomeo per l’omicidio commesso, così che per l’accaduto in futuro fra di loro non vi sia più inimicizia, ma siano buoni amici e vicini, aiutandosi vicendevolmente e non odiandosi. Pare che ai giorni nostri si sia definitivamente persa questa dimensione della giustizia, e sia rimasta solamente la dimensione “punitiva”.

Tesero 1595: pace